Cesvi e BergamoReggae


Warning: Use of undefined constant user_level - assumed 'user_level' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/w19056/domains/bergamoreggae.org/public_html/bgr/wp-content/plugins/ultimate-google-analytics/ultimate_ga.php on line 524

Cesvi

Il sostegno di Bergamoreggae ai progetti di Cesvi ha inizio con la campagna “Stop Child Labour – School is the best place to work”, avviata nel 2007 dall’organizzazione non governativa italiana con il network europeo Alliance2015, grazie all’appoggio della Commissione Europea. L’obiettivo di informare e sensibilizzare la società civile sui temi dello sfruttamento del lavoro minorile, dei diritti dell’infanzia, della centralità dell’educazione – nell’ottica di una lotta attiva alla povertà, basata su uno sviluppo sostenibile che assegni pari ruolo al coinvolgimento delle popolazioni e alla valorizzazione delle risorse – ha trovato piena adesione da parte di Bergamoreggae e dei suoi soci, il cui interesse verso la cultura musicale giamaicana passa inevitabilmente per la conoscenza del difficile contesto economico e sociale del paese che essa racconta, nel quale, come accade in molte altre zone del mondo, all’infanzia è troppo spesso negato ogni diritto.
L’associazione ha preso attivamente parte a “Stop Child Labour” aprendo con Cesvi spazi IMG_3908d’incontro e approfondimento sul tema e supportando l’opera d’informazione e sensibilizzazione con serate dedicate in cui portare avanti la raccolta di firme per la petizione. A ricordo della collaborazione è stata prodotta una linea di merchandising (felpe, T-shirt), recante i loghi di Bergamoreggae e Cesvi e il sito istituzionale della campagna.

Dopo il terremoto che ha devastato Haiti nel gennaio 2010, l’associazione ha sostenuto i progetti per la ricostruzione promossi da Cesvi ospitando, in occasione delle proprie date, un punto destinato alla raccolta di fondi per l’emergenza.

Bergamoreggae sostiene, inoltre, la campagna “Fermiamo l’AIDS sul nascere”, avviata da Cesvi nel 2001 in Zimbabwe e oggi attiva anche in Congo RDC e Sudafrica, per far fronte alla tragedia dei milioni di bambini rimasti orfani a causa del virus e delle centinaia di migliaia contagiati dalla madre durante la gravidanza o i primi mesi di vita.

Sabato 20 aprile e giovedì 2 maggio dalle ore 19.30 allo Spazio Giovani Edonè (via Agostino Gemelli, Bergamo) si animerà di musica e eventi per ricordare ai giovani, e con i giovani, il problema dell’Aids nel mondo. L’iniziativa, organizzata dal Gruppo Volontari Amici del Cesvi di Bergamo, ha l’obiettivo di informare i giovani e di raccogliere fondi a supporto della campagna “Fermiamo l’Aids sul nascere”. Le serate sono organizzate con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo, di Bergamoreggaedell’associazione culturale MatèTeatro e dello Spazio Giovani Edonè.